Da qualche anno a questa parte il motto cui ci siamo ispirati è stato “qualità” che coniata alla parola “quantità” hanno delineato il sostantivo “successo” sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista turistico e culturale. Arrivati a Novembre cominciamo a tirare le somme di questo 2017 con tante novità, tante sorprese e tante manifestazioni, partecipate da facce amiche e nuove conoscenze. All'ultimo evento (la cena sociale) abbiamo avuto l'onore di avere ospiti l'Assessore allo Sport del Comune di Rovereto, Dott. Mario Bortot, il quale si è complimentato con tutto lo staff. La signora Mirella Zanini moglie del compianto Dott. Pino Zanini, scomparso da pochi mesi, accompagnata dal figlio Raphael e da Sergio Berlanda, tra i fondatori del Moto Club Pippo Zanini che commosso ha ritirato la sua targa di riconoscimento. Il momento più emozionante è stato consegnare il riconoscimento a Mario Bortolotti, una delle anime della nostra associazione, ritirato dal figlio Tiziano, con l'augurio dal profondo del cuore che possa presto tornare tra noi. In conclusione il messaggio del presidente, Franco Pooli, che ha ringraziato tesserati, piloti, e in particolare la Direzione con parole di grande effetto, quali: "lealtà e capacità che hanno dimostrato durante tutto l'anno!" L’avvenimento più importante dell'anno ha visto il nostro presidente Nicola Versini passare alla presidenza del Comitato Regionale Trentino della FMI, sostituito dall'attuale presidente, Franco Pooli, da subito al lavoro con il vice, Alessandro Trinco, la direzione tutta e il team di appassionati. Le manifestazioni del 2017: la Gita a Reggio Emilia alla Mostra Scambio Auto e Moto d’Epoca, un mercatino rifornito del necessario per rimettere in sesto non solo le motociclette storiche ma anche qualche pezzo per quelle dei nostri giorni. La Benedizione delle Moto e dei Motociclisti in quel di Isera. La partecipazione, nonostante il tempo incerto, è stata buona, anche da fuori regione. Il 14esimo Incontro Motociclette Storiche con motogiro alle Piramidi di Segonzano. Il 46esimo Motoraduno Internazionale d’Eccellenza Città di Rovereto protagonista indiscusso della settimana del ferragosto Lagarino, con netto aumento delle partecipazione, sia estera che nazionale. Un occhio di riguardo per i partecipanti locali, che sentendo il richiamo dell’avventura si sono uniti in grande numero, ed hanno partecipato ai nostri motogiri (lago di Lagolo, montagne del Monte Bondone, del Cermiss, della Lessinia, oltre alla classica e intramontabile sfilata per le vie di Rovereto, con arrivo sul Colle di Miravalle per sentire nuovamente Maria Dolens suonare. La gita in visita al Museo Nazionale del Motociclo a Rimini ha saputo mettere d’accordo tutti per storia e pezzi mai visti e conservati in maniera impeccabile. Novità con azzardo è stato il Primo Motoraduno dei Temerari, del 5 Novembre, ideato e progettato dal Direttore Turistico Paolo Piccolroaz, diventato evento ufficiale in calendario, con ottima partecipazione, sotto un diluvio torrenziale (si sapeva e da un certo punto di vista ci si augurava piovesse: altrimenti che temerari siamo!) che dalle strade trentine ci ha portato su quelle venete raggiungendo Rivalta. Molto importanti sono i successi del nostro team di piloti che nel Campionato Regionale hanno dimostrato tutta la loro bravura con ottimo risultato di Tavernini Jacopo che ha portato i colori del Moto Club Pippo Zanini sul secondo gradino più alto del podio nella classe MX1. Qui elencati i nostri piloti che ringraziamo per l’ottimo lavoro durante la stagione: Bassetti Filippo (5° categoria 85 Senior e 27° categoria 125 junior); Ferrari Federico (5° categoria 125 junior); Vanzetta Francesco (7° categoria 125 junior); Gabrielli Renzo (9° categoria 125 senior); Tavernini Jacopo (2° categoria MX1 Under 21); Demattè Mirko (4° categoria Veterani Over 40); Martini Daniele; Martini Gianni; Sabatini Paolo; Peroni Stefano. Ad altri appuntamenti territoriali, invece, abbiamo partecipato veramente molto entusiasti, per la paesaggistica mozzafiato in cui ci hanno portato, e la grande storia che ci regala il nostro territorio. Di seguito le altre manifestazioni: Esposizione Moto d’Epoca a Trento in aiuto del M.C. Trento; Benedizione delle Moto a Trento; Benedizione delle moto a Borgo Valsugana organizzata dal Moto Club C3 Excelsior; Motobaldone del Moto Club Altopiano di Brentonico; Motoraduno Street Soul a Pergine Valsugana del Moto Club Street Souls; 2° Giro de la Cioca a Breguzzo valli Giudicarie, con gli amici del M.C. Breguzzo. Altre invece sono state le nostre mansioni in aiuto alla Fishermans Friends StrongMan Run di Rovereto che ha visto partecipare 7 nostre staffette con il compito di portare su tutto il percorso di gara fotografi e cameramen per riprendere gli attimi di divertimento dei partecipanti alla corsa più pazza del mondo. Più sobrie ma comunque impegnative la staffetta alla 21 km For Peace organizzata dall’associazione SEV di Rovereto partiti con 3 staffette da due punti diversi e il 71esimo Giro Podistico organizzato dall’U.S. Quercia dove abbiamo messo a disposizione un’unica staffetta di grande pregio perchè femminile. Siamo stati sbandieratori al Mondiale di MotoCross a Pietramurata e fotografi alla Terza gara stagionale del Campionato Regionale Trentino (organizzata dal Moto Club Ala). Tutte queste manifestazioni sono state portate a termine con grande successo e soprattutto con gli applausi degli organizzatori nei nostri confronti per efficacia e serietà, perché andare in moto è la nostra passione. Tanti sono stati gli aiuti e per questo vi ringraziamo, e torniamo a rinnovare il nostro invito per le manifestazioni degli anni futuri con la convinzione di fare sempre meglio, con più freschezza e modernità in tutto quello che faremo. GRAZIE A TUTTI PER QUESTO STUPENDO 2017. VI DIAMO APPUNTAMENTO ALLA STAGIONE 2018, CARICHI COME LE MOLLE PRONTI PER LE PARTENZE FIONDA Alcune foto della cena