Una nuova formula sta interessando il mondo del Moto Turismo e si chiama Turismo Discovering.

Si tratta di una nuova "categoria" inserita nel calendario Mototurismo (clicca per visionare il calendario) che prevede la partecipazione ai soli tesserati Federali con tessera valida per l'anno in corso (di qualsiasi Moto Club italiano) con la differenza che in questa manifestazione non ci sono classifiche (punteggi da assegnare al Conduttore o al Passeggero) infatti sono vietate tabelle o adesivi numerati per l'identificazione dei partecipanti e non sono previsti i rilevamenti di tempi.Ma vediamo meglio di cosa si tratta:
  • questa è una formula "tutto compreso", cioè significa che coniano l'aspetto tecnico della guida consapevole con quello del viaggio e della scoperta, mettendo in evidenza l'esperienza accumulata in anni di guida;
  • In questa formula è prevista la pre-iscrizione che deve essere fatta preventivamente nei tempi stabiliti dagli organizzatori
  • è un evento di carattere itinerante con percorsi che prevedono prevalentemente il 70% di guida On Road (su strada) e il 30% Of Road (fuori strada) si precisa che i tratti a scorrimento veloce e autostrade non sono inclusi;
  • l'unico modo per raggiungere la meta predestinata è fare affidamento sulla propria capacità di navigazione con strumenti ben determinati e regolamentati come il Road Book (in poche parole su cartelli e cartine stradali escludendo il navigatore satellitare);
  • la motocicletta e il motociclista devono essere in regola con il codice della strada e la motocicletta deve pesare dai 150Kg in su per poter partecipare alla manifestazione;
  • L'obiettivo principale è quello di contribuire a sviluppare il binomio Mototurismo e cultura che faccia apprezzare ai partecipanti gli aspetti culturali, ambientali e storici dei luoghi attraversati;
  • la distanza da percorrere può essere elevata e su più giorni, ed a seconda degli organizzatori può essere anche svolta in notturna.
Su questa base parte il nuovo progetto dato in sfida al Moto Club Pippo Zanini da Luca Magri (Commissario di Gara C.T.T.L. della FMI) e dal Presidente del Co.Re. Trento Nicola Versini, parte la due giorni della manifestazione "100 Anni dalla Grande Guerra". Entriamo nel "dettaglio", ma non troppo, le sorprese sono tante e tutte molto interessanti su questa nuova realtà che come già detto conia Mototurismo e storia moderna: la partenza è programmata per sabato 23 Giugno 2018 con base operativa iniziale a Rovereto (sul Colle di Miravalle dov'è situato il simbolo della Guerra per eccellenza ovvero Maria Dolens la Campana dei Caduti forgiata con i 100 cannoni che ogni giorno suona 100 rintocchi in memoria dei caduti di tutte le etnie e di tutte le età (perchè in guerra ci perdono tutti anche i cittadini non solo i soldati); percorrendo strade programmate dagli organizzatori attraverso il Road Book i partecipanti si dirigeranno a Bassando dove ci sarà la prima tappa con pernottamento sul posto. La mattina del 24 Giugno invece si ripartirà per Venezia dove ci sarà il ritrovo ufficiale e la fine dell'evento nel tardo pomeriggio con conseguente premiazione e saluti di comitato. Lungo il tragitto i partecipanti saranno "obbligati" a fermarsi per il timbro dei cartellini (ricordiamo che non fanno classifica ossia non ci sono punteggi a cui tenere testa) e sopratutto per visitare musei, ossari e luoghi simbolo della Prima Guerra Mondiale. Avrete capito che questo è un percorso che attraversa lo schieramento del confine di battaglia tra l'Impero d’Austria-Ungheria e il Regno d'Italia. C'è una cosa molto importante da dire a proposito di questo grande progetto, e la notizia è che i ragazzi del Pippo Zanini non saranno da soli ad organizzare il tutto, ma troveranno collaborazione ed aiuto coadiuvando gli sforzi con altri Moto Club delle Regioni interessate del percorso quali appunto Trenitno Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Rimanete connessi per ricevere gli aggiornamenti del nuovo progetto Turismo Discovering: 100 Anni dalla Grande Guerra.